Nadia

Lettera n° 6

E' del Natale questa malinconia che già mi appartenne?

Nadia


Nelle solitarie notti, rivedo il dolce profilo del mio essere nell'agoniata nostalgia del tempo che fu.

Vedi, mi dicevi? Il Natale bussa alla tua porta nel dolce inganno di una litania che vaga nel cielo ,solitaria e fedele.

Dunque sii felice del tempo che scorre senza angoscia e senza doni.

Io? E come faccio se la tua presenza è diventata assenza di sentimenti?

Non dimentico gli abbracci nel buio senza confini, nella fiammella accesa della speranza che più mi appartenne da quando tu la uccidesti.

Vedi Nadia, non c'è senso nella solitudine, anche se perfetta, anche se è talmente lancinante da provocar sospiri.

E' per questo che i miei auguri sono muti: non sanno più parlare.

Maurizio M....

 

  LETTERE D'AMORE

www.elbasun.com - il sito del SOLE
www.elbasun.com
Il sito del SOLE

© 2004 ElbaSun Tutti i diritti riservati.