Miky

Lettera n° 1

Quando si chiama Destino

"C'è nella vita un'occasione unica per ogni uomo di incontrare l'amore, a volte gli passiamo accanto senza accorgerci, forse perchè ascoltiamo molto di più la mente che non il cuore, ma se apriamo gli occhi e lo riconosciamo esso ci aprirà le porte della felicità, una felicità che va al di là di ogni limite per arrivare dritta fino in fondo al cuore"

Sono passati dieci anni, amori...dolori....gioie....delusioni....paure....incertezze....tutto è passato sotto l'occhio del tempo che scorre inesorabile, ma il nostro amore no.

Il nostro amore è nato per crescere nel tempo.

Ricordo ancora il nostro primo incontro, siamo usciti insieme per sfida, scommessa fatta a casa di una comune amica.

Quante stelle quella notte in cielo, guardammo dall'alto le luci della mia città.

Insieme nel silenzio della notte.

Il tuo maglione mi scaldava il cuore, mi stringesti forte fra le tue braccia, un bacio....una carezza...mentre i Queen in sottofondo ci facevano sognare un astronave per viaggiare nell'Universo.

Finì così.

Tornasti nella tua città, nel tuo mondo così diverso dal mio, e io rimasi qui ad aspettare l'uomo della mia vita, e non presi in considerazione che quel uomo avresti potuto essere tu.

Quel tuo modo di fare, così imprevedibile, uomo dalle mille avventure....

Io cercavo l'amore, quello con la A maiuscola, tu no.

Uomo affascinante ma pericoloso, così non iniziai nemmeno a sognare ciò che non avresti mai voluto o potuto darmi: il tuo amore.

Ma il mio cuore batteva così forte da farmi impazzire, ogni qual volta ti pensassi.

Passò un anno da allora e come al solito tornasti nella mia città a passare le ferie estive.

Era luglio, un tuffo al cuore, un brivido intenso allontanato immediatamente dalla paura folle di soffrire, ma tutti gli attimi passati insieme mi diedero una felicità immensa.

Una pizza con gli amici, un bacio, e tanto feeling....diventasti così il mio amico del cuore.

Finirono le ferie e per la seconda volta...tornasti nella tua città.

Nel frattempo mi innamorai di colui che per cinque anni fu mio marito e dopo un anno dalla tua partenza mi sposai.

Persona seria...posato....senso del dovere....buona cultura...fedele....bello, insomma tutti i requisiti per un matrimonio felice, così diceva la mia mente e il cuore di conseguenza batteva...batteva soprattutto quando passavo sotto casa tua, impaurito al solo pensiero di rivederti così evitai accuratamente quella zona così pericolosa che tanta felicità mi aveva dato.

Intanto passarono quattro anni senza che ci rivedessimo, poi un giorno all'improvviso....arrivasti con un "ciao" alle mie spalle, fu come vedere un giardino di rose in mezzo al deserto.

Le gambe mi tremavano....il cuore batteva forte....e i ricordi presero il sopravvento tuffandomi in un oceano di emozioni.

Il mio amico del cuore era tornato!

Seduti al tavolino del bar con comuni amici, feci fatica a nascondere le mie emozioni mentre ti guardavo, e cercai una scusa per dileguami al più presto.

Passarono i mesi.....e ti rividi.

Questa volta con una notizia che mi rese molto felice:"Ti sposavi".

Ti feci gli auguri abbracciandoti con con il cuore sperando che il tuo matrimonio andasse meglio del mio.

Vederti felice, era la mia felicità...e il mio cuore gioiva.

Intanto mentre tu ti sposavi....io mi separavo.

Il matrimonio felice con il marito giusto si trasformò clamorosamente nel matrimonio infelice con il marito sbagliato.

Il tempo scorreva...e tu diventasti padre.

Passò un anno e arrivasti nel giorno più nero della mia vita.

Il giorno in cui smisi di sognare.

Nel momento in qui la vita mi sfuggiva di mano...avevo tanta paura e non vedevo via d'uscita, ma tu....tu eri lì con me, e per un attimo dimenticai che avrei potuto morire.

In quel attimo capii che tu eri il mio uomo....l'uomo del mio destino e che mai avrei amato nessuno come amavo te.

Me ne andai all'improvviso due giorni dopo, abbandonando tutto e tutti: lavoro, casa, famiglia, amici, passato.

Diedi una svolta diversa alla mia vita, e lì mi ritrovai.

Fu difficile a volte, ma quando ti ricordavo sorridevo sempre, nella certezza di aver avuto e di avere un amico meraviglioso.

Dopo un periodo relativamente lungo ...tornai.

Tornai con una voglia immensa di rivederti, anche se per poco...così pensai.

E così fu.

Fu bellissimo, poche ore che valgono più di una vita passata a rincorrere falsi sogni.

Facemmo l'amore...per la prima volta.

Dieci anni per dirti si......dieci anni per dirmi sì.

Ti diedi tutta me stessa, anima....corpo...tutto ciò che vibrava in sintonia con il mio essere.

Tutto ciò che provavo per te, e che mai ti dissi, te lo dissi facendo l'amore....senza parole.

La mattina tornasti a casa dalla donna che non amavi più e che forse mai avevi amato veramente.

Io ricominciai a sognare un altro continente o una diversa città, portandoti con me nel cuore e sorridendo felice perchè ti amavo.

Ma la vita si sà...scherza sempre con noi....e io restai.

Trovai un lavoro e cercai casa.

Quando la trovai non saprei dirti se mi venne da piangere o da ridere...se mi sentivo impaurita o felice, perchè l'unica casa che trovai fu la tua!

Adesso non voglio più scappare da un sentimento che comunque vadano le cose, resta e resterà per sempre nel mio cuore.

Un sentimento che ha riempito la mia vita con i colori dell'allegria, e che mi ha fatto credere che esiste sempre l'uomo del nostro destino.

Sono passati dieci anni....amori....dolori.....gioie....delusioni....paure.....incertezze....tutto è passato sotto l'occhio vigile del tempo che scorre inesorabile....ma il nostro amore no!

Il nostro amore è nato per crescere nel tempo.!

Miky

 

  LETTERE D'AMORE

www.elbasun.com - il sito del SOLE
www.elbasun.com
© 2001 ElbaSun Tutti i diritti riservati.