Gabriella

Lettera n° 5

...Al mio sposo.

Ciao amore mio, sono solo poche ore che ci siamo salutati ma mi sembrano secoli di lontananza, ogni volta che mi saluti è come se sentissi un vuoto impadronirsi di me, tutto questo è molto strano ma ammetto che non mi sono ancora abituata ai tuoi saluti... irrimediabilmente mi sento sola, sconfitta, esanime senza più lacrime senza parole ma ogni volta un angelo silenzioso bussa alla mia porta e mi accompagna alla finestra per farmi spiare il cielo, lo sguardo corre perso verso la stella più lontana, quella meno luminosa, quella più sola, ed ecco che mi vedo in mezzo alle altre stelle, povera di luce povera di fiato, guardo ancora e vedo un'altra stella, molto luminosa, molto bella, ecco ora l'afferro con lo sguardo, incorporo un pò del suo splendore del suo vigore, è il tuo ossigeno quello che prendo, la tua forza quella che rubo, sei tu quella stella luminosa che mi alimenta che mi fà brillare, grazie amore mio.

In base alla mia molteplice personalità non so mai come potrò reagire ad un tuo rimprovero, ad un tuo diniego, si... amore mio... la paura che tu un giorno ti stancherai di me esiste... serpeggia... aleggia... a volte penso che se tu un giorno rientrando a casa mi dicessi che non mi ami più, sarei capace di gettarmi ai tuoi piedi e scongiurarti di non lasciarmi.

Altre volte penso che invece ammutolirei e sorridendo ti direi che sei libero da ogni impegno e da ogni giuramento.

Ma ora amore mio voglio solo pensare e sperare che questo non avvenga mai... Vedi amore mio quanti turpi pensieri assalgono la mia mente quando sono sola?...

Ancora una volta voglio pensare positivo e immaginare il tuo rientro con una rosa tra le tue mani ed un mio sorriso tra le mie labbra... ti amo immensamente adorato sposo.

Un bacio dalla tua innamoratissima e fedelissima sposa.

Gabriella.

  LETTERE D'AMORE

www.elbasun.com - il sito del SOLE
www.elbasun.com
Il sito del SOLE

© 2002 ElbaSun Tutti i diritti riservati.