SAVE THE LAST DANCE

Critica

Il film non il solito dance movie, anche se la storia e lo sviluppo sembrano farlo credere. Pur in maniera superficiale il film tratta di argomenti forti, come l’integrazione razziale, l’atteggiamento dei neri nei confronti dei bianchi, il rapporto generazionale fra genitori e figli. Il film prodotta da Mtv, utilizza il linguaggio proprio tipico della famosa televisione per ragazzi e grazie anche ad una colonna sonora piena di hip hop, rap e breack, ha conquistato i ragazzi facendolo diventare in breve tempo campione d’incassi in America, costato 13 milioni di dollari, nei primi tre giorni di programmazione in America ne ha guadagnati 20. Una citazione merita Sean Patrick Thomas, che grazie a questo film si guadagnato il premio come miglior attore emergente ai recentissimi Mtv Movie Awards. La regia curata da Thomas Carter, che ha lavorato moltissimo in televisione curando episodi di varie serie televisive (“Fame”, “Miami Vice”) che mantiene la storia sempre gradevole senza balzi di interesse.


Home Page
www.elbasun.com
il sito del SOLE