Criminali da strapazzo

Critica

Woody Allen ritorna alla comicitÓ pura ritornando su un personaggio storico della sua filmografia, come il protagonista di “Prendi i soldi e scappa” il Ray di “Criminali da strapazzo” e un imbranato cosmico a cui non va bene niente, fa solo pasticci, sfonda tubi dell’acqua e per ultimo invece di entrare nel caveau della banca finisce in un negozio di abbigliamento. La prima parte del film Ŕ piena di battute, gag, situazioni comiche, nella seconda parte pur mantenendo un buon ritmo di battute il film diventa una presa in giro per tutte quelle persone che improvvisamente si arricchiscono, ed allora tentano un’azione di abbellimento personale attraverso la conquista di status symbol finendo per essere soltanto kitsch.


Archivio

Home Page
www.elbasun.com